Archivio

Il Ciglione/Via Tevere

Si tratta di uno dei limiti storici dell'abitato, il cosiddetto Ciglione, che declinava verso i mulini e ricomprendeva l'area di via Tevere dalla quale il torrente conduceva verso i mulini a valle utilizzati non solo per macinare le farine, ma anche per muovere le macchine degli artigiani: in particolar modo i pastifici e poi i laboratori dei forbiciai e dei coltellinai. Nell'area dei Mulini, davanti all'Hotel Colombina, per intenderci, hanno abitato famiglie fino alla fine degli anni Sessanta a dimostrazione di una costante relazione tra abitato interno ed esterno al nucleo del borgo e tra citta' e campagna.

Firma il nostro diario

Inviaci un messaggio